Filmografia

Autism in Love

Regia: Matt Fuller
Cast:
Anno: 2015
Paese: USA
Genere: Documentario
Durata: 75

Lenny è in cerca della donna perfetta, Lindsey e David pensano al prossimo passo della loro relazione, e Stephen affronta la fine del suo matrimonio, come meglio può. Folgorante debutto nel documentario del regista Matt Fuller, Autism in Love è un film sulle relazioni umane e sentimentali che esamina la realtà quotidiana dell’autismo nella vita adulta.

Redha

Regia: Tunku Mona Riza
Cast: Harith Haziq, Remy Ishak, June Lojong, Namron, Nadiya Nissa
Anno: 2016
Paese: Malesia
Genere: Drammatico
Durata: 115

Nel momento in cui scoprono che il loro unico figlio Danial è autistico, Alina e Razlan faticano a confrontarsi con un mondo di cui non sapevano niente. Con le consuetudini che si sbriciolano giorno dopo giorno, la dura realtà di crescere un

 

Normal Autistic Film

Regia: Miroslav Janek
Cast:
Anno: 2016
Paese: Repubblica ceca
Genere: Documentario
Durata: 90

Il grande documentarista ceco Miroslav Janek ci sfida una volta per tutte a smettere di considerare l’autismo soltanto come un problema medico e di trattarlo invece come un modo affascinante di pensare, anche se spesso difficilmente decifrabile.

Jane Wants a Boyfriend

Regia: William Sullivan
Cast: Lindsay Arber, Amir Arison, Jon Bass, Margaret Donlin, Polly Draper
Anno: 2015
Paese: USA
Genere: Commedia

Jane è una giovane donna affetta dalla sindrome di Aspergers che vive con genitori nel Queens, a New York. Convinti che sia arrivato l momento in cui la ragazza si decida ad andare a vivere da sola, i suoi genitori tentano in ogni modo di convincere Jane ad andare a vivere con la sorella Bianca a Brooklyn. Ma Bianca si rivela essere estremamente protettiva, a tal punto da impedire la realizzazione del crescente desiderio di Jane all’indipendenza. Vorrebbe un fidanzato ma l’iperprotettiva sorella Bianca finisce sempre per rovinare tutto.

Life, Animated

Regia: Roger Ross Williams
Cast: Jonathan Freeman, Gilbert Gottfried, Owen Suskind, Ron Suskind
Anno: 2016
Paese: USA
Genere: Documentario
Durata: 91

All’età di tre anni, Owen Suskind, anziché progredire col naturale sviluppo delle abilità motorie e cognitive, cominciò a subire una sorta di regressione, smise di parlare, se non attraverso un borbottio continuo e incomprensibile, e si chiuse sempre più in se stesso, con la sola compagnia dei classici Disney, fino a rendersi del tutto irraggiungibile dai suoi stessi genitori. La diagnosi di autismo, che dopo un tour di specialisti venne appuntata definitivamente al caso di Owen, gettò la famiglia nella disperazione, finché un giorno, il padre non si accorse che c’era un modo di comunicare col piccolo, parlando il linguaggio dei personaggi dei film.
Si apre così una breccia nel muro fatto di una sostanza sconosciuta ma apparentemente inscalfibile che relega Owen fuori dalla società e da una prospettiva di futuro. Appare sempre più chiaro che, conoscendo ogni battuta a memoria, il ragazzo è in grado di utilizzare i film d’animazione e le avventure che interessano i loro personaggi per orientarsi nei fatti della vita e dare un nome alle proprie emozioni.

 

Colpito dal memoir redatto da Ron Suskind sulla vicenda del suo secondogenito, dopo averne riassunto con immagini e filmati di repertorio l’infanzia, decide di raccontare un momento di passaggio, quello in cui il ventitreenne Owen sta per lasciare il nido famigliare per prendere possesso di un appartamento in cui vivrà, per la prima volta, in totale autonoma. Ed è commovente vedere come ciò che preme di più al protagonista del documentario, tra gli scatoloni del trasloco che lo ha portato a 120 chilometri da dove è cresciuto, è quello che contiene le videocassette della Sirenetta, di Alladin, Pinocchio e degli altri film della sua vita. Come si trattasse di dizionari, necessari in un paese straniero, o di manuali per la vita, con le istruzioni per l’uso.

 

Otto passi avanti (Ocho pasos adelante)

Regia: Selene Colombo
Cast:
Anno: 2013
Paese: Italia, Argentina
Genere: Documantario
Durata: 61

L’autismo raccontato attraverso gli occhi, i gesti e la vita di cinque bambini dai 2 ai 18 anni, residenti a Buenos Aires e diversamente affetti da disturbi dello spettro autistico. La telecamera in presa diretta “spia” anche gli interventi quotidiani dei professionisti di un’organizzazione argentina di esperti in neuropsichiatria infantile ed altre aree. Che cos’è l’autismo? Come si fa a riconoscerlo nei primissimi mesi di vita? Che cosa implica una diagnosi di autismo per le famiglie? Come entrare in comunicazione con un bambino con autismo e massimizzare il suo potenziale? Il film ha contribuito all’introduzione in Argentina di una legge che rende obbligatorio il Check List for Autism sin dai primi mesi di vita.

La voce del silenzio

Regia: Michael Lessac
Cast: Kathleen Turner, Tommy Lee Jones, Asha Menina
Anno: 1993
Paese: USA
Genere: Drammatico
Durata: 150

Sally ha cinque anni e ha subìto il trauma della morte accidentale del padre. Ha reagito chiudendosi in una grave forma di autismo. Inoltre cade spesso in una forma di sonnambulismo che la porta a muoversi in luoghi pericolosi come i tetti. La madre tende a negare questo problema finché viene messa dinanzi all’evidenza. Lo psichiatra che prende in cura Sally la convincerà che la bambina ha soprattutto bisogno del suo affetto.

Rosso d’autunno

Regia: Bruce Beresford
Cast: Richard Dreyfuss, Linda Hamilton, John Lithgow, Liv Tyler, Ben Faulkner
Anno: 1994
Paese: USA
Genere: Thriller
Durata: 101

Nel Maryland una coppia è assassinata in camera da letto. Unici testimoni i due figli: l’adolescente Sylvie (L. Tyler) e il piccolo Tim (B. Faulkner), che forse ha visto tutto, ma è un bambino autistico. Il nucleo del film, però, è un’altra indagine, affidata allo psicologo infantile Jack Reiner (R. Dreyfuss) che prende in cura Tim, sottraendolo alle cure farmacologiche di un collega. Sceneggiato da Akiva Goldsman, il film si regge sulla bravura della coppia Dreyfuss-Faulkner senza riuscire a evitare gli stereotipi cinematografici del rapporto psicologo-bambino.

Molly

Regia: John Duigan
Cast: Elisabeth Shue, Aaron Eckhart, Jill Hennessy
Anno: 1999
Paese: USA
Genere: Drammatico, commedia
Durata: 102

Buck, un brillante uomo in carriera, si ritrova su malgrado ad occuparsi della sorella autistica Molly, visto che l’istituto che la curava ha chiuso. Buck troverà molte difficoltà a relazionarsi con le bizzarrie della sorella, tanto che perderà fidanzata e lavoro, ma col tempo Buck troverà un nuovo significato della vita e si occuperà a tempo pieno di Molly, insegnandole a badare a se stessa. Grazie ad una operazione per l’impianto di cellule rigenerative, Molly ottiene dei miglioramenti notevoli e sembra riuscire a condurre una vita “normale”, dove c’è spazio anche per l’amore, ma….

Autismo: Il Musical

Regia: Tricia Regan
Cast: Hillary Aaron, Joe Aaron, Adam
Anno: 2007
Paese: USA
Genere: Documentario
Durata: 94

Un documentario sull’autismo. Diverse storie di ragazzi afflitti da questa malattia. Ognuno di questi ragazzi ha una diversa forma d’autismo. Seguendo cinque diverse famiglie, il documentario racconta anche le difficoltà nel trattare con loro da parte degli stessi genitori.

Codice Mercury

Regia: Harold Becker
Cast: Bruce Willis, Miko Hughes, Alec Baldwin
Anno: 1998
Paese: USA
Genere: Thriller
Durata: 108

Il codice Mercury è un codice militare segretissimo della NSA, con il quale viene garantita la sicurezza di tutti gli agenti americani che operano all’estero e grazie al quale il tenente colonnello Nicholas Kudrow è riuscito a costruirsi una brillante carriera. Quando Simon Lynch, un bambino autistico di nove anni con una grande abilità per numeri e lettere, riesce casualmente a decifrare il codice, qualcuno in alto decide di eliminarlo. Dopo l’omicidio dei genitori e la scomparsa del bambino ad Art Jeffries, deluso e amareggiato agente dell’FBI, vengono affidate le indagini. Dopo aver ritrovato Simon, per Art Jeffries inizia una corsa contro il tempo per salvare la vita del bambino, che qualcuno vuole eliminare a tutti i costi.

Fly Away

Regia: Janet Grillo
Cast: Beth Broderick, Ashley Rickards, Aramazd Stepanian
Anno: 2011
Paese: USA
Genere: Drammatico
Durata: 85

Una storia intensa e allo stesso tempo ricca di humor sul rapporto tra una madre single, Jeanne, e sua figlia Mandy, una teenager affetta da autismo. Il tempo passa e i meccanismi instaurati durante l’infanzia non funzionano più con Mandy e Jeanne è costantemente preoccupata per il futuro di sua figlia. Ma a volte, l’atto d’amore più grande è quello di permettere alla vita di fare il suo corso.

Il mio nome è Khan

Regia: Karan Johar
Cast: Shah Rukh Khan, Kajol, Sheetal Menon
Anno: 2010
Paese: India
Genere: Drammatico
Durata: 165

Rizwan Khan (Shah Rukh Khan) è un ragazzo musulmano, cresciuto con la madre alla periferia di Mumbai (India), affetto da sindrome di Asperger. Divenuto maggiorenne raggiunge il fratello a San Francisco (Stati Uniti) dove incontra Mandira (Kajol Mukherjee), una ragazza madre di religione indù, di cui si innamora e con cui si sposa. La loro vita è tragicamente stravolta dopo l’11 settembre 2001, a causa della morte violenta del loro figlio, vittima di pregiudizi razziali e del clima di odio instauratosi con l’attentato alle torri, dai suoi stessi compagni di scuola.

Mandira, disperata, accusa Rizwan Khan di essere il responsabile della sua morte e lo scaccia via, e alla domanda di lui di cosa debba fare per farsi perdonare, ella nel mezzo della disperazione gli risponde che dovrà andare dal presidente e dire davanti a tutta la nazione “Il mio nome è Khan, e non sono un terrorista”.

Khan però, dal profondo della sua ingenuità e determinazione, prende la cosa molto sul serio, e inizia un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti per raggiungere Washington e parlare con il presidente. Lungo il suo viaggio compie opere di bontà e altruismo soprattutto aiuta gli sfollati di una piccola cittadina in Georgia dopo un uragano. Contribuisce anche all’arresto di un vero terrorista, il Dr. Faisal Rahman, ma, beffa nelle beffe, quando cerca di parlare al presidente viene accusamente scambiato realmente per terrorista, arrestato e torturato.

In prigione Khan sperimenta i sistemi di detenzione e interrogatorio riservati ai sospetti terroristi, ma grazie agli sforzi di due laureandi la sua storia finisce in televisione suscitando un misto di ammirazione e indignazione che contribuiscono a scoprire la sua vera storia e a farlo rilasciare. Tuttavia, proprio per aver fatto arrestare il Dr. Rahman, Khan viene accoltellato da uno dei suoi seguaci (intenzionato a vendicarsi della prigionia di Rahman) e portato in coma.

Alla fine la pazienza e la perseveranza di Khan vengono premiate quando, dopo essere guarito ed essersi riappacificato con Mandira (che intanto era venuta a conoscenza della verità sull’assassinio del figlio e aveva fatto arrestare i responsabili), incontra in Georgia il neopresidente, al quale trasmette il suo messaggio.

Dear John

Regia: Lasse Hallström
Cast: Channing Tatum, Amanda Seyfried, Richard Jenkins
Anno: 2010
Paese: USA
Genere: Drammatico, sentimentale
Durata: 108

John Tyree è un ragazzo ribelle, cresciuto senza madre, che vive assieme al padre, con il quale ha un rapporto tormentato. Per placare la sua inquietudine adolescenziale, John decide di arruolarsi nell’esercito, così viene mandato per qualche tempo oltre oceano per servire la patria. Tornato a casa in licenza, John passa la maggior parte del suo tempo a praticare surf. Un giorno, recuperando una borsa caduta in mare, conosce la bella Savannah Lynn Curtis.

Tra i due ragazzi scatta subito il colpo di fulmine, trascorrendo ogni istante assieme, fino al giorno in cui John è costretto a ripartire. Dal quel momento John e Savannah si ripromettono di tenersi in contatto scrivendosi appassionate lettere d’amore.

Dopo un anno John sta per tornare a casa, ma gli attentati dell’11 settembre 2001 gli faranno cambiare progetto. Decide quindi di riconfermare la ferma per altri due anni. Savannah però risente della lontananza e spinta dal bisogno di aiutare l’amico Tim e il figlio autistico decide di lasciare John per sposare Tim.

John viene ferito in Afghanistan. Dopo tre mesi di ospedale in Germania, essendo ancora innamorato inevitabilmente di Savannah, decide di restare nell’esercito per fare carriera. Tornerà a casa solo nel 2007, da sergente, poiché il padre è stato colpito da ictus. Trascorre con lui gli ultimi giorni prima della morte, per poi andare a trovare Savannah. Qui scopre che Tim ha un linfoma in fase terminale e che Savannah non ha più soldi per poter sottoporre Tim a cure sperimentali contro il tumore. Scopre anche, proprio grazie a Tim, che lei lo ama ancora e capisce che la scelta di lasciarlo non è stata semplice, ma dettata dal fatto che lei volesse aiutare Tim, che la amava da tempo, e per dare una madre al figlio autistico. John decide allora di vendere la preziosa collezione di monete del padre e fa una donazione anonima a Savannah, per poter dare qualche mese in più di vita a Tim.

Torna quindi nell’esercito dicendo addio a Savannah, nonostante sia palese ad entrambi il sentimento di amore che ancora li lega profondamente. Una lettera di Savannah informa John che Tim è mancato. I due si incontrano per non lasciarsi più.

Crazy in Love (Mozart and the Whale)

Regia: Petter Næss
Cast: Josh Hartnett, Radha Mitchell, Gary Cole
Anno: 2005
Paese: USA
Genere: Drammedia, Commedia romantica
Durata: 94

Donald è un tenero tassista affetto dalla sindrome di Asperger, una forma di autismo, con grande abilità con i numeri e una passione per gli uccelli. Ma un giorno a spezzare la sua normale vita fatta di riti quotidiani, arriva la bella Isabel, ragazza con lo stesso problema ma declinato in modo opposto, con la passione per la musica e l’arte, che gli stravolgerà la vita ma soprattutto il cuore.

Il ragazzo che sapeva volare

Regia: Nick Castle
Cast: Lucy Deakins, Jay Underwood, Bonnie Bedelia
Anno: 1986
Paese: USA
Genere: Fantastico, Drammatico
Durata: 114

Milly, ragazza orfana di padre, stringe amicizia con il vicino e compagno di classe Eric, orfano di entrambi i genitori, affetto da autismo e convinto di poter volare. Un giorno Milly cade da una terrazza ed Eric viene internato in un manicomio, dal quale ben presto fugge per trovare rifugio nella soffitta della propria casa. È qui che Milly lo raggiunge per calmarlo.

Inseguiti dagli infermieri e dalla polizia, i due ragazzi trovano rifugio all’interno della loro scuola, dove si sta svolgendo una festa, e dopo aver raggiunto il tetto spiccano insieme il volo, sorvolando i loro compagni di classe. Dopo essersi dichiarato a lei, Eric volerà via e Milly riprenderà la propria vita certa che l’amicizia e la tenerezza sono sempre utili al fine di conseguire il bene.

Ben X

Regia: Nic Balthazar
Cast: Marijke Pinoy, Greg Timmermans, Cesar De Sutter
Anno: 2007
Paese: Belgio, Paesi bassi
Genere: Drammatico
Durata: 93

Ben è un diciassettenne affetto dalla sindrome di Aspergen, una forma mite di autismo. Comprende tutto, sente ogni cosa, risponde agli stimoli, ma ha problemi relazionali. Almeno nella vita reale.
Infatti, in quella che per il ragazzo è la “vera” vita lui è un eroe, un guerriero che lotta contro i demoni nell’universo di ArchLord, un gioco di ruolo online.
Nelle sue avventure virtuali Ben X – questo il nickname – ha al proprio fianco Scarlite, affascinante giocatrice che non lo abbandona mai.
La vita reale tra le pareti scolastiche, purtroppo, non ha nulla di eroico e se una forma di celebrità c’è, questa per Ben è legata alle vessazioni che è costretto a subire, non ultima quella di essere denudato e filmato dai propri compagni di classe, che hanno poi caricato il video online. I due ideatori della malefatta, Bogaert e Desmedt, hanno violato così l’unico luogo “sicuro” di Ben: internet.
Per il ragazzo è il culmine di una sofferenza che può sfociare solo nella morte. A salvarlo giunge Scarlite, che anche nella realtà si dimostra una compagna ideale, in grado di redimere Ben e condurlo alla rinascita dopo il game over.

Snow Cake

Regia: Marc Evans
Cast: Alan Rickman, Sigourney Weaver, Carrie-Anne Moss
Anno: 2006
Paese: Gran Bretagna
Genere: Drammatico
Durata: 112

Alex è un uomo di mezza età taciturno. Durante un viaggio in macchina in Canada, dà un passaggio ad una diciannovenne, Vivienne, che deve raggiungere la città dove vive sua madre. Durante il tragitto vengono coinvolti in un incidente stradale dove la ragazza perde la vita. L’uomo crede di dover essere lui stesso a dare la notizia alla madre di Vivienne. Arrivato a destinazione scopre che Linda (la madre) è un’autistica ad alto funzionamento e sembra essere completamente indifferente a ciò che la circonda. Alex decide di fermarsi sino al funerale della ragazza. Ad ogni modo Alex è un uomo tormentato dal suo passato ma alla fine sembra trovare una certa serenità con Maggie, la vicina di casa di Linda.

Rain Man

Regia: Barry Levinson
Cast: Dustin Hoffman, Tom Cruise, Valeria Golino
Anno: 1988
Paese: USA
Genere: Drammatico
Durata: 133

Charlie, con la morte di suo padre, apprende che l’unico erede del patrimonio familiare è suo fratello maggiore Raymond, un uomo affetto da autismo, di cui ignorava l’esistenza. Sentitosi tradito dal genitore e indebitato sul lavoro, decide di sequestrare Raymond dalla clinica psichiatrica in cui è ricoverato, nella speranza di riuscire a prendere il patrimonio paterno. Dopo il rapimento, Charlie propone al dottore di riportare Raymond a Wallbrook, ricevendo in cambio la metà del patrimonio. Il medico non accetta e Charlie prosegue nel suo intento di portare il fratello con sé. Durante il viaggio verso Los Angeles, che si protrae per le necessità di Raymond, Charlie comincia a conoscere veramente suo fratello, un individuo malato ma dotato anche di un’incredibile memoria e capacità di calcolo.

Giunti a Las Vegas, Charlie ha la brillante idea di farlo giocare al tavolo verde ottenendo molte vincite. Piano piano Charlie si affeziona a lui scoprendo anche che lo strano personaggio che gli cantava le canzoncine da bambino, che egli chiamava Rain Man e che pensava fosse frutto della sua fantasia, non era altro che suo fratello, del quale è stato privato per tutti questi anni. Charlie decide di riportare Raymond nella clinica, rinunciando all’eredità paterna e a un assegno da 250.000 dollari offertogli, promettendo di frequentare Raymond appena possibile.

The Story of Luke

Regia: Alonso Mayo
Cast: Lou Taylor Pucci, Kristin Bauer van Straten, Cary Elwes, Seth Green, Mackenzie Munro, Tyler Stentiford, Kenneth Welsh
Anno: 2013
Paese: USA
Genere: commedia
Durata: 97

Pellicola vincitrice di numerosi premi che narra la storia del giovane Luke, venticinquenne con sindrome di Asperger, vive sotto l’ala protettiva dei nonni quando improvvisamente la sua esistenza viene stravolta dalla morte della nonna. Costretto a tornare dagli zii, che non hanno pazienza né per lui né per il nonno finito in una casa di riposo, Luke decide di imbarcarsi per la prima volta in una missione da portare a termine. Memore di quanto il nonno è solito consigliargli, proverà a trovarsi un lavoro e una ragazza, cominciando a vivere una vita propria.

Temple Grandin – Una donna straordinaria

Regia: Mick Jackson
Cast: Claire Danes, Julia Ormond, David Strathairn, Catherine O’Hara, Stephanie Faracy, Barry Tubb
Anno: 2010
Paese: USA
Genere: drammatico
Durata: 103

Anni 60: Temple Grandin visita alla fattoria della zia. La ragazza è affetta da autismo, ma la sua mente matematica trova immediatamente applicazioni pratiche nel ranch. Escogita inoltre una soluzione alla sua impossibilità di essere toccata: ispirandosi alle leve utilizzate per tenere fermi i bovini, costruisce una “macchina degli abbracci”, in cui stringersi e sentirsi al sicuro. Grazie a questa invenzione affronterà il college e il progetto di introdurre metodi più umani ed efficienti nel campo della macellazione.

God’s Ear

Regia: Michael Worth
Cast: Margot Farley, Michael Worth, John Saxon
Anno: 2008
Paese: USA
Genere: drammatico
Durata: 117

Film scritto e diretto da Michael Worth, la storia parla di una ballerina di lap-dance (Margot Farley) che s’innamora di un pugile autistico, Noah Connelly (Michael Worth) che lotta quotidianamente con un avversario instancabile: l’autismo. È un film che dimostra come la forza e il coraggio dei disabili può essere una fonte d’ispirazione per tutti noi. Worth è un attore di Hollywood che si è ispirato al percorso di Clint Eastwood nella creazione dei suoi film, infatti si auto-finanzia, produce, dirige e modifica tutti i suoi progetti.

White Frog

Regia: Quentin Lee
Cast: Booboo Stewart, Harry Shum Jr., Tyler Posey, Kelly Hu
Anno: 2012
Paese: USA
Genere: drammatico
Durata: 93

Matricola al liceo, Nick è un adolescente trascurato dai genitori che soffre della sindrome di Asperger e che ha come idolo il fratello maggiore Chaz, considerato da tutti un ragazzo perfetto. Quando Chaz muore in seguito a un incidente stradale, Nick è spinto a a trovare dentro di sé la forza necessaria ad andare avanti, scoprendo che il fratello ha nascosto quasi a tutti la sua vera natura e la sua passione per il ballo.

 

Adam

Regia: Max Meyer
Cast: Hugh Dancy, Rose Byrne, Peter Gallagher, Amy Irving, Frankie Faison
Anno: 2009
Paese: USA
Genere: drammatico
Durata: 99

Adam è un giovane ingegnere elettronico che realizza giocattoli per una fabbrica. La sua passione è l’astronomia. Il suo destino sembra essere la solitudine perché è afflitto dalla sindrome di Asperger. Un giorno, nel locale della lavanderia, incontra Beth, una scrittrice di libri per bambini che insegna in una scuola. Potrebbe nascerne una storia a due.

The Special Need

Regia: Carlo Zoratti
Cast: Alex Nazzi, Enea Gabino, Carlo Zoratti, Bruna Savorgnian, Carla Meneghin
Anno: 2014
Paese: Italia, Germania
Genere: documentario
Durata: 82

Una moderna “Eneide” che racconta il viaggio oltralpe di Enea Gabino e di due amici, Carlo e Alex, che lo aiutano a rispondere a una necessità speciale, quella di fare (finalmente) l’amore. Il film, che ha ottenuto diversi riconoscimenti a livello internazionale, apre discussioni sull’assistente sessuale per le persone disabili, fa discutere sul ruolo di una figura professionale presente in alcuni Paesi europei e in grado di aiutare le persone disabili nel riprendere il controllo sul proprio corpo e sulla propria vita in un ambiente protetto.

 

The Black Baloon

Regia: Elissa Down
Cast: Rhys Wakefield, Luke Ford, Toni Collette
Anno: 2008
Paese: Australia
Genere: drammatico
Durata: 90

Thomas è un giovane adolescente che si trasferisce con la sua famiglia in una nuova casa. Tutto quello che lui desidera è integrarsi: a scuola, nel vicinato, con i nuovi amici. Ma poiché sua madre è incinta e ha bisogno di non affaticarsi, dovrà prendersi lui cura di suo fratello Charlie, che è anche di qualche anno maggiore, ma che ha un serio handicap: è autistico. Per fortuna Thomas troverà un inaspettato aiuto in Jackie, una ragazza conosciuta da poco, che gli sarà molto vicina nel momento in cui la fustrazione e le difficoltà sembreranno sommergerlo.

Pulce non c’è

Regia: Giuseppe Bonito
Cast: Pippo Delbono, Marina Massironi, Piera Degli Esposti
Anno: 2012
Paese: Italia
Genere: drammatico
Durata: 97

Margherita Camurati (Ludovica Falda) ha nove anni ma non è una bambina come le altre. Pulce, come la chiamano tutti, è autistica, beve solo tamarindo e ascolta musica classica. Entrare nel suo mondo non è facile ma la famiglia ha fatto di tutto per farla sentire normale e garantirle un’esistenza tranquilla, costruendo un universo in cui comunicare per immagini è più facile che farlo con le parole. A lei si dedicano mamma Anita (Marina Massironi), papà Gualtiero (Pippo Delbono), nonna Carmen (Piera Degli Esposti) e, soprattutto, la sorella Giovanna (Francesca Di Benedetto), di qualche anno più grande. Finché un giorno la serenità della casa è sconvolta dal non ritorno di Pulce, prelevata a scuola dalle autorità e condotta in una comunità. Sulla famiglia si abbatte la scure della più pesante delle accuse: Gualtiero è sospettato di aver abusato di Pulce e la giustizia deve a tutti i costi fare il suo percorso, con il rischio di aver preso un abbaglio che difficilmente potrà ridonare ai Camurati il clima di serenità che si respirava prima.

 

Mabul

Regia: Guy Nattiv
Cast: Yoav Rotman, Michael Moshonov, Ronit Elkabetz
Anno: 2010
Paese: Israele
Genere: drammatico
Durata: 100

A tredici anni, la vita di Yoni non è per niente facile. È un adolescente sveglio, ma ancora poco sviluppato e vive con terrore l’avvicinarsi del suo bar mitzvah, al punto che le prova tutte per cercare di crescere prima possibile e soprattutto di cambiare voce, visto che la sua è ancora da bambino. I suoi compagni di classe, ben più sviluppati e alti di lui, non perdono occasione per prenderlo in giro, e come se non bastasse anche in famiglia le cose non vanno bene, visto che tra i genitori di Yoni non c’è dialogo. A complicare le cose, ci si mette anche il ritorno del fratello di Yoni, un ragazzo autistico, che per anni era rimasto chiuso in un collegio che sta per chiudere i battenti. Quest’ultimo evento farà precipitare le cose.

Horse Boy – L’amore di un padre

Regia: Michel Orion Scott
Cast: Simon Baron-Cohen, Temple Grandin, Roy Richard Grinker, Rowan Isaacson
Anno: 2009
Paese: USA
Genere: documentario
Durata: 93

Rupert Isaacson e Kristin Neff si sono incontrati in India. Attivista per i diritti dei popoli indigeni del Terzo Mondo lui e docente universitaria con laurea in psicologia lei, hanno scelto di vivere una vita nomade che male si concilia con le esigenze di stabilità di cui necessita un nucleo familiare, soprattutto quando l’arrivo del figlio Rowan li pone di fronte a una realtà inaspettata. Il bambino, che empatizza solo con gli animali, soffre di autismo e, dopo un iniziale smarrimento, Rupert scopre che in Mongolia esiste un gruppo di sciamani in grado di guarirlo. A bordo di un cavallo, la famiglia decide allora di mettersi alla loro ricerca attraversando da soli l’intero Paese.
Ancora il viaggio efficace sintesi del percorso a ostacoli che le disabilità impongono, ma anche metafora della ricerca di libertà dai pregiudizi, dai limiti imposti da un assetto sociale che rischia di asfissiare le persone, specialmente quelle con bisogni speciali, e poco incline all’integrazione.