Dicembre 2014

Uovonero edizioni - I raggi

"Se vogliamo ottenere una cultura più ricca, (...) dobbiamo riconoscere tutta la gamma delle potenzialità umane" scriveva Margaret Mead. Poiché le persone con disturbi dello spettro autistico appartengono ad una cultura diversa, per sopravvivere devono muoversi in un'altra cultura che insiste perché si adattino ad essa. Non ci sono regole fisse in grado di garantire la buona riuscita dei rapporti con gli altri ma esistono alcune regole generali non scritte che si possono apprendere. Gli autori vogliono condividere col lettore le loro esperienze al riguardo. Oggi la loro vita sociale e professionale è appagante perciò questo libro offre, grazie anche ad una scrittura semplice e chiara, esempi e indicazioni concrete a genitori e educatori che vivono a contatto con la disabilità. Del loro doloroso cammino gli autori ci consegnano i frutti maturi: "le dieci regole non scritte delle relazioni sociali" commentate una per una da entrambi. Tuttavia tali regole possono essere comunque un ripasso per i cosiddetti neurotipici per i quali l'adeguatezza sociale è tutt'altro che scontata.

 

400 pagine - Prezzo di copertina 20 € - ISBN 978-88-96918-27-2